Home » Testi

Testi

*

ROMAGNA TERRA DI CONTIGUITA'

Quali dati abbiamo per definire i confini culturali di un paese?

Tromcern.pdf Tromcern.pdf [679 Kb]

*

ANTROPOLOGIA DEL GIOCO

I bambini romagnoli, come i loro coetanei in tutto il mondo, hanno appreso dai giochi le prime regole della convivenza sociale. 

Tantrogio.pdf Tantrogio.pdf [387 Kb]

*

MORTE E RINASCITA

Il tentativo di negare la morte è vecchio come il mondo,
dalla reincarnazione della cultura indù all’ «arcarvè» della Romagna.

Trinas.pdf Trinas.pdf [407 Kb]

*

DAI  "FLAGELLANTI"  AI  "BATTUTI"  DI  FORLI'

Indagine antropologica di un antico fenomeno religioso e sociale

Tflabatt Tflabatt [393 Kb]

*

QUESTO MONDO E L’ALTRO MONDO
I rituali tradizionali romagnoli legati alla fine dell’anno
sono simili ad altri, presenti in tutta Europa.

Tquestaltrmon Tquestaltrmon [458 Kb]

*

IL RAPPORTO CON LE DIVINITA’:
PAURA, PARITA’ O FELICE SOTTOMISSIONE ?
L’uomo ha avuto un rapporto sempre
mutevole nei suoi rapporti “di scambio di favori” con le divinità.

Trestituzio Trestituzio [392 Kb]

*

CI SONO TANTI “PICCOLI POPOLI”
Incidenza del nanismo e della figura del bambino
sulla mitologia della colpevolezza e dell’innocenza.

Tpiccpop Tpiccpop [548 Kb]

*

MIGRAZIONI COME FORMA DI SACRIFICIO
Le popolazioni giovanili “sacrificate” alle divinità diventano
l’occasione per dar vita a migrazioni verso nuove terre (e nuove famiglie).

Tversac Tversac [335 Kb]

*

QUADRISTORIA
Melusina, Lilith, Arlecchino e Pulcinella.
Tradizioni popolari sulla famiglia in Romagna, mito e teatro,
nell’ambito delle contrapposizioni e collaborazioni nella lotta tra i sessi.
(Parte Prima)

Tquadr1 Tquadr1 [481 Kb]

*

QUADRISTORIA
Melusina, Lilith, Arlecchino e Pulcinella.
Tradizioni popolari sulla famiglia in Romagna, mito e teatro,
nell’ambito delle contrapposizioni e collaborazioni nella lotta tra i sessi.
(Parte Seconda)

Tquadr2 Tquadr2 [582 Kb]

*

MAESTRI, GAGLIOFFI E ALTRI FANTASMI DEL PASSATO
L’origine storico-antropologica ed il ruolo sociale
dei personaggi minori della fantasia

Tmaesgal Tmaesgal [588 Kb]

*

LUCE E BUIO, UNA STESSA DIMENSIONE
La Candelora è una festa legata alla luce vincente sul buio;
ma non sempre il buio è stato considerato un “luogo” negativo.

Tlucbui Tlucbui [285 Kb]

*

L’ALBERO DELLA CUCCAGNA
Da prova iniziatica a prova d’eroismo.
La socializzazione alla base di un rito (e di un gioco) antico.

Talbcucc Talbcucc [511 Kb]

*

ANOMALIA COME SEGNO DI DIO
Sant’Antonio Abate e la “pagana”,
due esempi nelle tradizioni della Romagna.

Tanomsegdi Tanomsegdi [587 Kb]

*

LE ORIGINI DEL CARNEVALE
Le antiche origini di un inquietante rito
solo apparentemente gioioso
(Parte Prima)

Tcarnev1 Tcarnev1 [538 Kb]

*

LE ORIGINI DEL CARNEVALE
Le antiche origini di un inquietante rito
solo apparentemente gioioso
(Parte Seconda)

Tcarnev2 Tcarnev2 [545 Kb]

*

E BEL GAG
Proposta di studio etimologico su un comunissimo
termine del dialetto romagnolo.

Tgag Tgag [340 Kb]

*

FUOCO, ARIA, ACQUA: I PONTI TRA UOMO E DIO
Come i falò primaverili in Romagna, esistono al mondo molti altri riti per instaurare
il rapporto con Dio e la natura, e impetrare la fine dell’inverno e la buona fortuna.

Tarfuoluc Tarfuoluc [772 Kb]